ADHD: 3 strategie efficaci per il sesso

ADHD: 3 strategie efficaci per il sesso

Indice Contenuti

Sei ADHD e vuoi conoscere strategie efficaci per il sesso? l disturbo da deficit di attenzione/iperattività (ADHD) è caratterizzato dalla presenza di irrequietezza, impulsività e disattenzione, o una combinazione di tali sintomi. Queste manifestazioni possono causare sfide e difficoltà in diversi ambiti della vita di una persona, comprese le relazioni sessuali.

Scopriamo 3 possibili strategie per il sesso!

L’impatto dell’ADHD sulla sfera sessuale

Il Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività (ADHD o DDAI) può avere un impatto significativo sulla sfera sessuale, manifestandosi attraverso sintomi che possono portare a disfunzioni sessuali. La disfunzione sessuale comprende una vasta gamma di difficoltà che possono presentarsi in qualsiasi fase del ciclo di risposta sessuale, come desiderio, eccitazione, orgasmo ed eiaculazione. Nonostante non ci sia una prova definitiva, esistono evidenze che suggeriscono un’associazione tra i sintomi dell’ADHD e la sfera sessuale. Questo può comportare difficoltà sia di natura sessuale che relazionale. Alcune sfide legate all’ADHD possono includere:  

Ipersessualità e ADHD

La relazione tra il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e l’ipersessualità è un argomento complesso che varia da individuo a individuo. Alcuni studi suggeriscono che le persone ADHD potrebbero manifestare comportamenti sessuali impulsivi e disinibiti. Tuttavia, è fondamentale sottolineare che non tutte le persone con Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività (ADHD) sperimentano ipersessualità e che ciò dipende da diversi fattori, come la gravità del disturbo. L’ipersessualità, o compulsione sessuale, si caratterizza per un intenso desiderio e coinvolgimento in comportamenti sessuali che possono avere un impatto negativo sulla vita quotidiana. Alcune persone con Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività potrebbero sperimentare una maggiore impulsività e una minore capacità di controllo di tali comportamenti, il che potrebbe renderle più vulnerabili all’ipersessualità.

L’ipersessualità è un sintomo ADHD?

Nonostante l’ipersessualità possa essere correlata all’ADHD, essa non costituisce necessariamente un sintomo della Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività.

Tuttavia, diversi sintomi dell’ADHD possono influenzare l’ipersessualità nelle persone ADHD, tra cui:

  • il controllo degli impulsi,
  • un maggiore bisogno di stimolazione sensoriale,
  • comportamenti di ricerca della dopamina,
  • difficoltà nel funzionamento esecutivo,
  • iperfissazione, evasione e capacità di gestione delle situazioni.

L’ipersessualità negli adulti con Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività (ADHD) può offrire una temporanea fuga dalle sfide quotidiane. In tal senso, il sesso funge da meccanismo di no-coping per affrontare lo stress e le emozioni negative per le persone ADHD. Ciò può portare ad un aumento dell’attività sessuale o al coinvolgimento in comportamenti sessuali a rischio. Inoltre, il comportamento ipersessuale può procurare un senso di eccitazione e stimolazione, il quale può risultare attrattivo per le persone con ADHD che possono lottare contro la noia o la mancanza di stimoli nella loro vita di tutti i giorni.

Porno, masturbazione e ADHD

Non è infrequente che le persone con ADHD e ipersessualità siano inclini a sviluppare una dipendenza dal consumo di materiale pornografico e dalla masturbazione. Sì, una vera e propria dipendenza dal porno negli adulti ADHD. Il Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività (ADHD) può contribuire a questo ciclo di dipendenza dal porno e dalla masturbazione, poiché crea un maggiore bisogno di stimolazione e una maggiore risposta alla gratificazione, inclusi i piaceri e la soddisfazione che possono derivare dalla visione di materiale pornografico. Inoltre, le persone ADHD possono incontrare difficoltà nel controllo degli impulsi, il che può portare all’incapacità di resistere all’impulso di consumare pornografia e praticare la masturbazione. È quindi importante considerare attentamente questi fattori quando si affronta la questione della dipendenza da pornografia negli adulti ADHD.

Adulti ADHD: la tendenza a comportamenti a rischio

Le persone con Disturbo da Deficit dell’Attenzione Iperattività (ADHD) possono avere disfunzioni esecutive, comprese difficoltà nella pianificazione e nell’organizzazione. Ciò può portare a difficoltà nell’adottare precauzioni adeguate per proteggersi durante l’attività sessuale negli adulti ADHD, come l’uso del preservativo o il test per le infezioni a trasmissione sessuale (IST).

Iposessualità e ADHD

Per alcune persone con Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività (ADHD), la carenza di attività sessuale può rappresentare un problema significativo (iposessualità). Le persone ADHD spesso sperimentano difficoltà nella concentrazione e nella motivazione, anche quando si tratta di questioni legate alla sfera sessuale e all’intimità. Questo può portare a un generale disinteresse per l’attività sessuale o a difficoltà nel prendere l’iniziativa con un partner. Inoltre, le persone con ADHD possono lottare nella regolazione delle emozioni, compreso il piacere. Questo può influire negativamente sull’interesse per l’attività sessuale o sulla capacità di provare piacere durante l’atto sessuale per gli adulti ADHD. Inoltre, è importante tener presente che le persone ADHD potrebbero manifestare una maggiore tolleranza nei confronti della stimolazione, il che può comportare una minore sensibilità verso gli stimoli sessuali e un ridotto interesse per l’attività sessuale. 

3 strategie per affrontare la sessualità se sei ADHD

GAM Medical mette a disposizione 3 possibili strategie efficaci per il sesso se si è un adulto con Disturbo da deficit dell’Attenzione e Iperattività (ADHD):

  1. Fai esercizio fisico: Mantenere un’attività fisica costante può favorire la concentrazione e aumentare i livelli di neurotrasmettitori, contribuendo così ad un maggior godimento dell’intimità e a una riduzione dei comportamenti sessuali a rischio.
  2. Comunica con il tuo partner: È importante aprire un dialogo sincero con il proprio partner riguardo ai sintomi dell’ADHD, come i problemi di concentrazione che possono verificarsi durante l’atto sessuale. È fondamentale far comprendere al partner che tali sintomi non sono un segno di disinteresse nei suoi confronti.
  3. Iscriviti al nostro corso sulla sessualità: Il nostro corso sulla sessualità ha come obiettivo principale quello di ampliare la tua consapevolezza riguardo alle sfide legate all’ADHD e alla sfera sessuale.

Nel corso sulla sessualità ADHD sono incluse una serie di attività formative e l’opportunità di sfatare i falsi miti che circondano la sessualità! La missione del corso è aumentare così la tua conoscenza e consapevolezza sul legame tra il sesso e l’ADHD. Inoltre, avrai la possibilità di condividere riflessioni stimolanti con altri partecipanti, creando un ambiente di apprendimento collaborativo. Ma non è tutto! Durante il corso, imparerai anche a sviluppare strategie personalizzate per migliorare il tuo benessere sessuale, che si riflette positivamente anche sul tuo benessere psicologico.

Non lasciare che la mancanza di consapevolezza ostacoli la tua felicità sessuale e psicologica. Scopri il corso sulla sessualità e inizia il tuo percorso verso una vita sessuale appagante!

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Stai vivendo con l’ADHD da adulto?
Ora puoi scoprirlo

Prima di andare via, ti suggeriamo di leggere questi articoli

Se ti è piaciuto l'articolo iscriviti alla newsletter per non perdere tutte le nostre comunicazioni.

×

Ciao!

Clicca il tasto qui sotto per contattarci su Whatsapp

×