ADHD e disciplina induttiva per essere un buon genitore

disciplina induttiva: genitori e bambini

Indice Contenuti

Molte persone sono ADHD, ma essere sia ADHD che genitore è un altro livello di difficoltà che può rendere la genitorialità efficace un grande sfida. 

Dunque, genitori ADHD: il vostro viaggio nell’educazione dei vostri figli può essere un’esperienza di montagne russe. Affrontate le sfide quotidiane con una mente in continua frenesia, tra le continue distrazioni e l’impulsività che caratterizzano questo disturbo. Ma c’è una strategia che può aiutarvi a navigare meglio attraverso le acque agitate della genitorialità: la disciplina induttiva.

In questo articolo, esploreremo come l’uso della strategia induttiva possa essere utile per convivere pacificamente con i figli e migliorare il proprio rapporto con loro. 

Cos’è la disciplina induttiva?

La disciplina induttiva si basa sull’idea di fornire al bambino un’istruzione chiara su cosa si aspetta da lui, anziché concentrarsi sui suoi errori o comportamenti negativi. Questo approccio è incentrato sulla guida del bambino attraverso l’insegnamento e il modello positivo anziché attraverso la punizione. In pratica, significa mettere in evidenza i comportamenti desiderati e incoraggiare il bambino a seguire questi esempi positivi. Piuttosto che focalizzarsi sulle conseguenze negative dei comportamenti indesiderati, la disciplina induttiva si concentra sulle opportunità di apprendimento e sulle possibilità di crescita che derivano dalla comprensione e dall’adesione alle regole. Questo approccio non solo promuove un ambiente familiare più positivo e armonioso, ma aiuta anche il bambino a sviluppare una comprensione più profonda dei valori e delle norme che guidano il comportamento sociale appropriato. Abbiamo già visto la tecnica del rinforzo positivo che per certi versi è simile alla disciplina induttiva.

Applicare la disciplina induttiva con l’ADHD

Per i genitori ADHD, la disciplina induttiva può rappresentare un’opportunità per lavorare in armonia con il proprio stile cognitivo. Ecco come potete applicarla efficacemente:

#1 Essere chiari e specifici: Con la vostra mente in continuo movimento, è essenziale comunicare in modo chiaro e preciso ciò che ci si aspetta dal vostro bambino. Evitate di divagare o di utilizzare una comunicazione ambigua che potrebbe confondere il vostro bambino e compromettere l’efficacia della vostra disciplina.

#2 Mantenere la calma: La disciplina induttiva richiede pazienza e autocontrollo. Con l’ADHD, potreste avere una minore capacità di regolare le vostre emozioni, ma cercate di mantenere la calma anche nelle situazioni più stressanti. Respirate profondamente e prendetevi il tempo necessario per rispondere in modo costruttivo.

#3 Fornire istruzioni chiare:Quando impartite una disciplina, assicuratevi di fornire al vostro bambino istruzioni chiare e semplici su cosa fare o non fare. Evitate di utilizzare un linguaggio vago o ambiguo che potrebbe confondere il vostro bambino e compromettere l’efficacia della vostra disciplina.

#4 Essere coerenti: La coerenza è fondamentale per l’efficacia della disciplina induttiva. Assicuratevi di applicare le stesse regole e aspettative in modo uniforme e coerente, indipendentemente dalla situazione o dal contesto. In questo modo, il vostro bambino saprà cosa aspettarsi e si sentirà più sicuro e sicuro nel rispettare le regole.

Perchè usare la disciplina induttiva?

Essere un genitore ADHD può essere un compito impegnativo, ma la disciplina induttiva può essere un’importante risorsa per aiutarvi a gestire efficacemente la disciplina dei vostri figli. Anche uno studio dell’università di medicina della California afferma che, con la sua enfasi sull’istruzione e sul modello positivo, la disciplina induttiva offre un approccio equilibrato e costruttivo alla disciplina che può aiutarvi a costruire una relazione sana e amorevole con i vostri figli. Questo approccio non solo fornisce linee guida chiare e aspettative per il comportamento del bambino, ma offre anche un’opportunità per insegnare ai bambini le abilità necessarie per navigare nel mondo in modo efficace e responsabile. Inoltre, incoraggiando il rispetto reciproco e la comprensione, la disciplina induttiva promuove un clima familiare positivo e rispettoso, che è fondamentale per il benessere emotivo e lo sviluppo sano dei bambini.

Un genitore ADHD vive difficoltà come la cecità temporale che non gli permettono di seguire i loro figli nel modo corretto. La disciplina induttiva può aiutare a limitare gli effetti della cecità temporale. Inoltre, altre difficoltà legate all’ADHD come pazienza limitata e volatilità emotiva sono in qualche modo arginabili grazie a questa disciplina.

Durante un conflitto, se tu o tuo figlio avete perso il controllo delle emozioni, non potete condurre una conversazione razionale. Non potete discutere. Semplicemente non siete in grado di provare empatia e ascoltarvi reciprocamente nel modo in cui sarebbe necessario. In altre parole, talvolta è necessario adottare un approccio disciplinare per aiutare tutti a riacquistare il controllo della situazione. Inoltre, abbiamo visto come non perdere il controllo della rabbia tramite il metodo F.O.U.L in un altro articolo.

Mentalità di crescita

Desideriamo che i nostri figli adottino una mentalità di crescita: una che trasforma gli errori in opportunità di apprendimento, abbraccia le sfide anziché evitarle e crede nella capacità di padroneggiare qualsiasi abilità con determinazione e pratica. Questo comprende le competenze sociali e di vita che li renderanno membri produttivi della nostra famiglia, anche quelle con cui noi stessi possiamo ancora avere delle difficoltà.

L’esatto contrario è la mentalità fissa che spesso si vede nelle persone ADHD. Si riferisce a una prospettiva che considera le capacità e le caratteristiche come fisse e immutabili. In questa mentalità, si crede che le persone siano dotate di determinate abilità innate, e che non vi sia possibilità di sviluppo o miglioramento significativo. Questo atteggiamento può portare a una sensazione di limitazione e frustrazione, in quanto le persone ADHD potrebbero sentirsi intrappolate nei loro comportamenti e prestazioni attuali senza speranza di cambiamento.

GAM Medical:  Supporto genitorialità ADHD

La gestione dell’ADHD è una diretta conseguenza dell’individuazione dei sintomi ADHD. Per fare ciò, GAM Medical mette a disposizione dei professionisti che possono aiutarti a individuare il tuo ADHD e a consigliare delle tecniche genitoriali. Con consapevolezza, strategia e supporto psicologico, è possibile sviluppare la disciplina induttiva e utilizzarla nel rapporto genitore-figlio.

La clinica GAM Medical, offre un supporto mirato alle persone ADHD con psicologi specializzati nel Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività (ADHD). Gli esperti di GAM Medical si pongono l’obiettivo di aiutare i pazienti a migliorare i rapporti interpersonali tra cui la genitorialità. Grazie all’intervento di specialisti, è possibile applicare la strategia induttiva ed essere un buon genitore. 

La difficoltà nella gestione della genitorialità può essere indice di ADHD. Se hai bisogno di supporto psicologico ADHD, il centro GAM Medical mette a disposizione una squadra di psicologi con i quali puoi prenotare un colloquio online o, semplicemente, richiedere informazioni via mail. 

È importante sottolineare che, per iniziare da subito a convivere al meglio con la tua ADHD, l’identificazione tempestiva e precisa dell’ADHD e il supporto dei nostri professionisti è fondamentale. Infatti, lo psicologo è esperto in sintomi dell’ADHD e può aiutarti a trovare la soluzione migliore per affrontare il Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività. 

Questo contenuto è a scopo informativo e di divulgazione, non ha valore di diagnosi. 

Se questo articolo ti è piaciuto o ti è risultato utile, condividilo con amici e familiari!

Fonti:

  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC9560916
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Stai vivendo con l’ADHD da adulto?
Ora puoi scoprirlo

Prima di andare via, ti suggeriamo di leggere questi articoli

Se ti è piaciuto l'articolo iscriviti alla newsletter per non perdere tutte le nostre comunicazioni.