La vitamina B può aiutare i bambini con adhd?

bambini adhd e vitamina b

Indice Contenuti

L’ADHD (Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività) è una condizione neuropsichiatrica che colpisce molti bambini in tutto il mondo, causando difficoltà significative nell’attenzione, nella gestione degli impulsi e nell’iperattività. La gestione di questa condizione spesso comporta l’uso di farmaci stimolanti, terapia comportamentale e modifiche dietetiche. Negli ultimi anni, sempre più attenzione è stata rivolta al ruolo delle vitamine e dei minerali nel supporto della funzione cerebrale e nella mitigazione dei sintomi dell’ADHD. Tra questi nutrienti, le vitamine del gruppo B, e in particolare la vitamina B6, hanno suscitato un notevole interesse. 

Questo articolo esplorerà il ruolo della vitamina B6 e delle altre vitamine del gruppo B nel supporto dei bambini ADHD, basandosi su studi scientifici e raccomandazioni degli esperti.

Quali sono le vitamine del gruppo B?

Partiamo dall’inizio: quali sono le vitamine del gruppo B? Le vitamine del gruppo B sono un gruppo di otto vitamine idrosolubili che svolgono ruoli cruciali nel metabolismo cellulare. Le principali vitamine del gruppo B includono:

  1. B1 (Tiamina)
  2. B2 (Riboflavina)
  3. B3 (Niacina)
  4. B5 (Acido Pantotenico)
  5. B6 (Piridossina)
  6. B7 (Biotina)
  7. B9 (Folato)
  8. B12 (Cobalamina)

Ognuna di queste vitamine è essenziale per la produzione di energia, la sintesi del DNA e il corretto funzionamento del sistema nervoso. Anche il sito della National Library of Medicine afferma che integrare le vitamine e altri supplementi nelle persone adhd sia essenziale. 

Vitamina B6 e funzione cerebrale nell’adhd

La vitamina B6, o piridossina, è particolarmente importante per il metabolismo degli aminoacidi e la sintesi dei neurotrasmettitori, compresi serotonina, dopamina e norepinefrina. Abbiamo già visto l’importante ruolo della dopamina per le persone ADHD nell’articolo “La dopamina è connessa all’adhd?”.

In ogni caso, questi neurotrasmettitori sono fondamentali per la regolazione dell’umore, dell’attenzione e del comportamento. Una carenza di vitamina B6 può portare a sintomi come irritabilità, depressione e deterioramento delle funzioni cognitive.

Vitamina B6 e ADHD

I bambini ADHD spesso mostrano sintomi di irritabilità, impulsività e difficoltà di concentrazione. Questi sintomi possono rendere difficile per loro svolgere attività quotidiane, socializzare con i coetanei e avere successo in ambito scolastico. Studi suggeriscono che una carenza di vitamina B6 potrebbe esacerbare questi sintomi, rendendo ancora più complicata la gestione del disturbo. Abbiamo parlato dell’uso di integratori per gestire l’adhd, ma ora ci concentreremo specificatamente sulla vitamina B6.

La vitamina B6 è essenziale per la produzione di neurotrasmettitori come la dopamina e la serotonina, che sono cruciali per la regolazione dell’umore e dell’attenzione. I bambini ADHD che assumono integratori di vitamina B6 mostrano miglioramenti significativi nei sintomi. Questi miglioramenti includono una riduzione dell’iperattività, dell’impulsività e una migliore capacità di concentrazione. Tuttavia, dosi eccessive di vitamina B6 possono causare neuropatie periferiche e altri effetti collaterali, pertanto è fondamentale che l’integrazione sia supervisionata da un medico. La vitamina B6 potrebbe essere un’opzione promettente per il trattamento dell’ADHD, ma è necessaria ulteriore ricerca per determinare dosi sicure ed efficaci.

Come assumere in modo naturale la vitamina B6? 

Integrare la dieta con alimenti ricchi di vitamina B6 può essere un modo sicuro ed efficace per supportare la funzione cerebrale nei bambini ADHD. Alcuni alimenti ricchi di vitamina B6 includono:

  1. Tonno selvatico
  2. Banane
  3. Spinaci
  4. Salmone
  5. Pollo
  6. Patate
  7. Ceci

Per le persone ADHD è consigliabile integrare questi alimenti nella propria dieta per aumentare i livelli di vitamina B6. Inoltre, abbiamo visto come sia importante mantenere una dieta equilibrata per convivere al meglio con i sintomi ADHD.

Vitamine B e altri benefici sull’adhd

Oltre alla vitamina B6, altre vitamine del gruppo B possono avere effetti benefici sui bambini ADHD:

  1. B1 (Tiamina): Essenziale per la produzione di energia e la funzione nervosa. Studi suggeriscono che la tiamina può migliorare l’umore e la funzione cognitiva.
  2. B2 (Riboflavina): Aiuta nella produzione di energia e nella protezione delle cellule nervose dai danni ossidativi.
  3. B3 (Niacina): Necessaria per il metabolismo energetico e la sintesi dei neurotrasmettitori. La niacina può migliorare la funzione cerebrale e ridurre i sintomi dell’ADHD.
  4. B9 (Folato): Cruciale per la sintesi del DNA e la funzione cerebrale. Bassi livelli di folato sono stati collegati a problemi cognitivi e di umore.

Studi scientifici sul rapporto vitamine B-adhd

Numerosi studi hanno esaminato l’effetto delle vitamine del gruppo B sui sintomi dell’ADHD. Uno studio ha trovato che i bambini ADHD che assumevano un integratore di vitamina B6 mostravano miglioramenti significativi nei sintomi di iperattività e impulsività. Un altro studio ha indicato che la combinazione di vitamina B6 e magnesio era particolarmente efficace nel ridurre i sintomi dell’ADHD nei bambini.

Tuttavia, è importante notare che non tutti gli studi hanno riportato risultati positivi. Alcuni studi hanno trovato effetti moderati o nessun effetto significativo. Questo suggerisce che l’efficacia degli integratori di vitamine del gruppo B può variare a seconda del singolo bambino e del loro specifico profilo nutrizionale e genetico.

Cosa consigliano gli esperti per integrare le vitamine?

Gli esperti raccomandano di integrare la dieta con vitamine del gruppo B attraverso alimenti ricchi di queste vitamine piuttosto che affidarsi esclusivamente agli integratori. Questo perché ottenere vitamine dai cibi interi fornisce anche altri nutrienti benefici e riduce il rischio di sovradosaggio. Tuttavia, in alcuni casi, gli integratori possono essere necessari per colmare carenze specifiche.

Prima di iniziare qualsiasi supplementazione, è essenziale consultare un medico o un nutrizionista per valutare i livelli vitaminici e determinare la dose appropriata. Questo è particolarmente importante per la vitamina B6, poiché dosi elevate possono causare effetti collaterali come danni ai nervi.

Dunque, le vitamine del gruppo B, e in particolare la vitamina B6, possono giocare un ruolo significativo nel supporto della funzione cerebrale e nella riduzione dei sintomi dell’ADHD nei bambini. Mentre la ricerca indica che l’integrazione di vitamina B6 può migliorare l’attenzione e ridurre l’iperattività, è fondamentale approcciare la supplementazione con cautela e sotto la supervisione di un professionista sanitario.

Integrare la dieta con alimenti ricchi di vitamine del gruppo B è una strategia sicura ed efficace per promuovere la salute del cervello. Inoltre, una dieta equilibrata che include una varietà di nutrienti essenziali è fondamentale per il benessere generale e il supporto delle funzioni cognitive nei bambini ADHD. Con un approccio olistico che combina una dieta nutriente, l’esercizio fisico regolare e, se necessario, la supplementazione mirata, è possibile migliorare significativamente la qualità della vita dei bambini affetti da ADHD.

GAM Medical: diagnosi differenziale adhd e vitamine consigliate

Abbiamo visto come sia importante integrare le vitamine se si è persone adhd: è fondamentale per poter vivere una vita equilibrata e per migliorare le funzioni cognitive nei bambini. Prima di iniziare a prendere le vitamine è importante avere una diagnosi adhd: presso la nostra clinica è possibile ottenere una diagnosi differenziale in modo da trattare al meglio il disturbo da deficit dell’attenzione e iperattività.

La diagnosi dell’ADHD non è sempre agevole, poiché i sintomi possono essere confusi con altri disturbi e variare, anche per intensità, da persona a persona.

Per questo motivo, gli specialisti di GAM Medical effettuano la Diagnosi Differenziale dell’ADHD, ovvero un’indagine approfondita, che tiene in considerazione la possibile presenza in comorbidità di diversi altri disturbi psicologici e psichiatrici. La diagnosi precoce e corretta dell’ADHD è fondamentale per il trattamento dell’ADHD e la gestione di questa condizione cronica.

Una carenza di vitamina B6 potrebbe esacerbare sintomi nei bambini ADHD, rendendo ancora più complicata la gestione del disturbo. 

La vitamina B6, insieme ad altre vitamine del gruppo B, potrebbe essere un’opzione promettente per il trattamento dell’ADHD, ma prima di tutto è necessario effettuare una diagnosi differenziale presso la nostra clinica.

Prenota subito una diagnosi differenziale online o richiedi informazioni via mail!

Questo contenuto è a scopo di informativo, non sostituisce la diagnosi di un professionista. 

Se questo articolo ti è piaciuto, contribuisci alla divulgazione e condividilo con i tuoi amici/familiari!

Fonti:

  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5153567
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Stai vivendo con l’ADHD da adulto?
Ora puoi scoprirlo

Prima di andare via, ti suggeriamo di leggere questi articoli

Se ti è piaciuto l'articolo iscriviti alla newsletter per non perdere tutte le nostre comunicazioni.