ADHD e il pensiero multitasking

adhd e pensiero multitasking

Indice Contenuti

Nel mondo frenetico e sempre connesso di oggi, il multitasking è diventato una parola d’ordine. La capacità di gestire più compiti contemporaneamente è vista come un’abilità preziosa, un segno di efficienza e adattabilità. Tuttavia, per coloro che vivono con il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), questa abilità può rappresentare una sfida significativa.

In questo articolo esploreremo le connessioni tra ADHD e pensiero multitasking, cercando di capirne sfide e potenzialità.

ADHD e pensiero multitasking sono connessi?

Una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Cerebrum suggerisce che il multitasking si basa su specifici sistemi cerebrali responsabili del controllo esecutivo e dell’attenzione sostenuta, che si sa essere influenzata dall’ADHD.

Sembrerebbe quindi esserci effettivamente una connessione tra le due cose, ma la domanda da porsi è: le persone con ADHD incontrano maggiori sfide nel multitasking a causa dei loro sintomi?

La natura dell’ADHD, caratterizzata da difficoltà di attenzione, impulsività e iperattività, può rendere difficile gestire efficacemente più attività contemporaneamente. Questo può comportare una diminuzione dell’efficienza, un aumento degli errori e difficoltà nell’organizzare pensieri e azioni. Il tutto viene amplificato dallo stress (che però può essere affrontato con le giuste strategie).

Inoltre, le persone con ADHD possono avere difficoltà a disimpegnarsi dall’attività in corso, a passare mentalmente alla nuova attività e ad avviare i necessari aggiustamenti cognitivi e comportamentali: la paralisi delle attività è un’altra situazione ricorrente nelle persone con ADHD.

Cos’è il multitasking?

Il multitasking si riferisce alla capacità di eseguire più attività o compiti contemporaneamente o in rapida successione, spesso alternando l’attenzione tra di essi. Richiede flessibilità cognitiva, capacità di priorità, controllo dell’attenzione e rapidi cambiamenti di focus tra diverse attività.

Questo concetto è particolarmente rilevante nella vita quotidiana moderna, dove le persone sono spesso impegnate in molteplici attività contemporaneamente, come rispondere alle email mentre si partecipa a una riunione o ascoltare musica mentre si lavora.

Multitasking nelle persone con ADHD: potere o malus?

Da una parte la ricerca di nuovi stimoli in un ambiente multitasking può essere molto positiva per le persone con ADHD… Ma dall’altra le persone con ADHD spesso hanno difficoltà a mantenere l’attenzione su più compiti contemporaneamente e possono facilmente distrarsi. Questo può rendere il multitasking una sfida, poiché richiede la capacità di gestire più attività contemporaneamente e passare rapidamente da una all’altra senza perdere di vista l’obiettivo principale.

Uno studio del 2011 ha indagato le capacità di multitasking di 45 uomini con ADHD e 42 adulti senza ADHD. Sorprendentemente, i risultati mostrano che gli adulti con ADHD non hanno presentato prestazioni di multitasking compromesse nel compito standardizzato, suggerendo che i deficit nelle funzioni esecutive potrebbero non influenzare in modo significativo il multitasking in questo specifico contesto. Tuttavia, gli adulti con ADHD hanno riportato un umore migliore e una maggiore motivazione nella condizione in cui si concentravano su un’attività alla volta, senza la necessità di passare frequentemente da un compito all’altro o di monitorarne più contemporaneamente.

Le persone con ADHD hanno problemi a gestire compiti diversi?

Le persone con ADHD possono avere difficoltà a gestire compiti diversi, in particolare quelli che richiedono:

  • Attenzione sostenuta: Concentrarsi su un singolo compito per un periodo di tempo prolungato può essere difficile a causa della distrazione e della facile perdita di attenzione.
  • Controllo impulsivo: La tentazione di passare da un’attività all’altra può essere forte, interrompendo il flusso di lavoro e rendendo difficile il completamento delle attività. L’impulsività è un aspetto che accomuna molte persone con ADHD, ma è possibile analizzarla e gestirla.
  • Memoria di lavoro: Tenere traccia di più compiti contemporaneamente e ricordare i passaggi necessari può essere difficile a causa di problemi di memoria di lavoro.

Tuttavia, è importante notare che non tutte le persone con ADHD hanno le stesse difficoltà con la gestione di compiti diversi. Alcune persone con ADHD possono essere in grado di gestire compiti complessi in modo efficace, soprattutto quando sono interessate alle attività o quando hanno una scadenza imminente.

Ecco alcuni fattori che possono influenzare la difficoltà di gestire compiti diversi per le persone con ADHD:

  • Il tipo di attività: Le attività ripetitive o noiose possono essere più difficili da gestire rispetto a quelle interessanti o stimolanti.
  • L’ambiente: Un ambiente rumoroso o disordinato può aumentare le distrazioni e rendere più difficile la concentrazione.
  • Il livello di stress: Quando sono stressate, le persone con ADHD possono avere maggiori difficoltà a concentrarsi e a gestire le attività.
  • La stanchezza: La stanchezza può peggiorare i sintomi dell’ADHD, rendendo più difficile la gestione di compiti diversi.

Consigli per aumentare la produttività

Ecco alcune strategie per aiutare le persone con ADHD a gestire compiti diversi. Insieme a quello che stiamo per dirti, potrebbe esserti utile dare un’occhiata al nostro articolo sulla legge 80/20:

  • Suddividere le attività in compiti più piccoli e gestibili: Rendere le attività più accessibili spezzandole in passaggi più piccoli e gestibili può rendere più facile concentrarsi su ciascun elemento e completare il lavoro in modo più efficace.
  • Lavorare in un ambiente tranquillo e privo di distrazioni: Un ambiente di lavoro calmo e privo di distrazioni può aiutare le persone con ADHD a mantenere il focus sul compito in corso senza essere interrotti da stimoli esterni.
  • Utilizzare un timer per rimanere concentrati su un’attività alla volta: Impostare un timer può aiutare a creare blocchi di tempo dedicati a specifiche attività, consentendo di concentrarsi su ciascuna senza essere distratti da altri compiti.
  • Fare brevi pause frequenti: Prevedere pause regolari durante le attività può aiutare a mantenere l’energia e la concentrazione, evitando il surriscaldamento eccessivo.
  • Delegare le attività quando possibile: Quando possibile, affidare compiti ad altre persone può ridurre il carico di lavoro e consentire di concentrarsi su ciò che è più importante.
  • Imparare a dire di no a nuove richieste quando si è già sovraccarichi: Imparare a stabilire limiti e dire di no a nuove richieste può aiutare a evitare di sovraccaricarsi e mantenere il focus sulle attività prioritarie.
  • Utilizzare strumenti di organizzazione e pianificazione, come calendari, elenchi di cose da fare e app promemoria: Tenere traccia degli impegni e delle attività mediante strumenti di organizzazione può aiutare a mantenere la chiarezza mentale e la produttività.
  • Prendere in considerazione l’utilizzo di farmaci per l’ADHD, se prescritti da un medico: In alcuni casi, i farmaci possono essere utili per migliorare la concentrazione e la gestione delle attività quotidiane, ma devono essere prescritti da un medico e utilizzati secondo le indicazioni.

È importante ricordare che la gestione di compiti diversi è una sfida per molte persone, non solo per quelle con ADHD. Con le giuste strategie e il supporto, le persone con ADHD possono imparare a gestire compiti complessi e raggiungere i loro obiettivi.

Come affrontare il multitasking da persona con ADHD?

L’interconnessione tra ADHD e il pensiero multitasking offre uno spunto fondamentale per comprendere le sfide e le potenzialità che le persone con questo disturbo affrontano nella vita quotidiana.

Mentre il multitasking è ampiamente considerato un’abilità preziosa nel mondo moderno, per coloro che vivono con l’ADHD può rappresentare una sfida. Tuttavia, non tutte le persone con ADHD affrontano gli stessi ostacoli nella gestione di compiti diversi, e molte possono trovare strategie efficaci per migliorare la propria produttività e raggiungere i propri obiettivi.

Se ti senti sopraffatto dal multitasking a causa del tuo ADHD, non lasciare che la frustrazione ti fermi. Con GAM Medical, puoi ottenere una diagnosi differenziale accurata comodamente da casa tua. Scegli il benessere, scegli la chiarezza.

Fonti:

  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7075496/
  • https://link.springer.com/article/10.1007/s12402-011-0056-0
  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7912943
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Stai vivendo con l’ADHD da adulto?
Ora puoi scoprirlo

Prima di andare via, ti suggeriamo di leggere questi articoli

Se ti è piaciuto l'articolo iscriviti alla newsletter per non perdere tutte le nostre comunicazioni.