Calendario ADHD: Scopri tutte le ricorrenze

Calendario ADHD:  tutte le ricorrenze

Indice Contenuti

GAM Medical ha scritto il calendario ADHD!

Sempre maggiore è il riconoscimento dell’ADHD in Italia e nel mondo e questo ha portato alla creazione di celebrazioni annuali volte a sensibilizzare, promuovere la comprensione e sostenere le persone con ADHD. In questo articolo del blog sull’ADHD di GAM Medical esploreremo l’importanza delle celebrazioni annuali sull’ADHD e evidenzieremo alcune delle date più significative osservate a livello globale. La maggior parte di queste celebrazioni hanno un’adesione spontanea e non sono riconosciute in maniera ufficiale da ogni stato. In Italia sono ancora poche le occasioni che hanno un riconoscimento istituzionale ma non per questo meritano meno attenzione dall’opinione pubblica.

MeseRicorrenza
Il mese della consapevolezza sulla salute mentaleMaggio
La giornata mondiale della salute mentale10 Ottobre
Il mese della sensibilizzazione sull’ADHDOttobre
La settimana della celebrazione alla neurodiversitàMetà Marzo
Giornata dell’orgoglio alla neurodiversità16 Giugno
Calendario ADHD

Perché è importante dedicare un momento dell’anno all’ADHD?

Le celebrazioni offrono un’opportunità di sensibilizzare il pubblico sull’ADHD, diffondendo informazioni corrette e contrastando i pregiudizi e gli stereotipi associati a questa condizione. Aumentare la consapevolezza può contribuire a una maggiore comprensione dell’ADHD, ridurre lo stigma e favorire un ambiente più inclusivo per le persone affette da questa condizione. Inoltre forniscono un palco per evidenziare l’importanza della ricerca sull’ADHD e promuovere l’innovazione nel campo. Questo può aiutare a migliorare le conoscenze scientifiche sull’ADHD, sviluppare nuove terapie e trattamenti ADHD, nonché identificare le migliori pratiche per il supporto delle persone con ADHD. Le celebrazioni annuali creano uno spazio in cui le persone con ADHD e i loro familiari possono sentirsi supportati e compresi. Attraverso eventi, conferenze e altre attività, si creano opportunità per condividere esperienze, ottenere informazioni utili, stabilire connessioni con altre persone e sentirsi parte di una comunità di cui poter essere anche orgogliosi. Eventi come la Giornata Mondiale della consapevolezza sulla salute mentale ad esempio mettono in luce i punti di forza e i successi delle persone con ADHD e questo non può che promuovere un senso di orgoglio, autostima e autoaccettazione tra gli individui con ADHD, contribuendo a combattere fenomeni molto sentiti come l’auto-stigmatizzazione e a incoraggiare una visione positiva di sé stessi. Per gli attivisti, coloro che supportano la causa e le organizzazioni di sostegno avere un momento istituito per celebrare la neurodiversità è motivo per incoraggiare un movimento che promuova la  pressione per il cambiamento. Come? Promuovendo politiche pubbliche che sostengano le persone con ADHD, aumentino dell’accesso a servizi di qualità, la garanzia di un’istruzione inclusiva e l’eliminazione delle barriere che possono limitare le opportunità della comunità ADHD.

La storia dell’ADHD

L’attenzione sull’ADHD è cresciuta notevolmente nel corso degli anni, passando dalla scoperta e dalla diagnosi del disturbo agli sforzi per educare il pubblico, migliorare i trattamenti e promuovere la crescita ed emancipazione delle persone con ADHD. Dagli anni ’70 e ’80, l’ADHD ha iniziato a emergere come una condizione clinica distinta da altri disturbi del neuro-sviluppo e ha trovato una sua primaria definizione all’interno del Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali DSM, di fatto riconoscendola come condizione medica. Questa maggiore attenzione si è tradotta negli anni ‘90 e poi dal 2000 in importanti campagne di sensibilizzazione sull’ADHD e importanti progressi della ricerca scientifica nella comprensione dei meccanismi biologici sottostanti l’ADHD, contribuendo allo sviluppo di opzioni di presa in cura sempre più efficaci. Negli anni più recenti, c’è stata una maggiore enfasi sui diritti delle persone con ADHD e sulla promozione della neurodiversità. L’attenzione si è spostata dalla semplice gestione, all’apprezzamento delle abilità uniche e dei punti di forza delle persone con ADHD. Questo spostamento di prospettiva ha contribuito a creare una società più inclusiva, in cui le persone con ADHD sono riconosciute per le loro capacità e ricevono il supporto necessario per realizzare il loro pieno potenziale.

Il mese e il giorno della consapevolezza sulla salute mentale

Il Mese della Consapevolezza sulla Salute Mentale noto anche come il  Mental Health Awareness Month è un evento importante che si svolge ogni Maggio dal 1949, rivolto a sensibilizzare varie condizioni di salute mentale e le sfide che ognuna di queste pone a chi ne soffre. È uno degli eventi di più vecchia data fra quelli che trattiamo ed è stato indetto per la prima volta dall’ente Mental Health America (MHA) con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione degli Stati Uniti sull’argomento e incoraggiare chi lo ritenesse a sottoporsi a valutazioni del proprio stato di salute mentale. Come ogni anno dal 1949, lo stesso ente si prodiga per rilasciare materiale illustrativo corredato di elenchi tra suggerimenti e raccomandazioni da utilizzare durante il mese per le valutazioni di impatto e per la propaganda dell’iniziativa. Una delle comunità che ha tratto grandi benefici da questa ricorrenza è sicuramente quella delle persone affette da ADHD. Nel corso degli anni e con i continui impegni di attivisti e associazioni il Mese della Consapevolezza sulla Salute Mentale si è trasformato da evento circoscritto a vera e propria occasione globale favorendo il raggiungimento di sempre più persone e diffondendo informazioni e indicazioni circa il disturbo in modo sempre più capillare. Oggi anche l’Italia prende parte alle iniziative del Mese della Consapevolezza sulla Salute Mentale riuscendo gradualmente a ridurre lo stigma sulla salute mentale, tema che per molto tempo nel nostro paese è stato considerato tabù. 

L’Italia come Stato ha inoltre aderito alla rinomata giornata mondiale sulla salute mentale che si tiene il 10 Ottobre di ogni anno dal 1992 su iniziativa della Federazione mondiale per la salute mentale e col continuo supporto dell’Organizzazione Mondiale della sanità.

Il mese della sensibilizzazione sull’ADHD

Ottobre è designato come Mese della Sensibilizzazione sull’ADHD, un momento importante per educare le comunità, sostenere il cambiamento e far luce sulle sfide affrontate dalle persone con ADHD. Questo mese di celebrazioni mira ad aumentare la conoscenza pubblica sull’ADHD, ridurre lo stigma e favorire un intervento precoce e il trattamento adeguato. Durante il Mese della Sensibilizzazione sull’ADHD, diverse organizzazioni, gruppi di sostegno e singoli individui si uniscono per organizzare eventi educativi, conferenze, workshop e raccolte fondi. Queste iniziative offrono una piattaforma per condividere esperienze personali, diffondere informazioni e creare un senso di comunità per coloro che sono affetti da ADHD.

La settimana di celebrazione alla neurodiversità

La Neurodiversity Celebration Week (Settimana di celebrazione alla neurodiversità) è un altro evento di grande importanza per la comunità ADHD che si svolge ogni metà Marzo. Questa settimana è stata istituita nel 2018 da Siena Castellon, una giovane di 16 anni affetta da autismo, dislessia, disprassia e ADHD. Siena ha affrontato notevoli sfide, pregiudizi e bullismo durante il suo percorso scolastico a causa delle sue condizioni neurodiverse e queste esperienze negative hanno spinto Siena a lanciare la Neurodiversity Celebration Week nel 2018, con l’obiettivo di sfidare i pregiudizi e gli stereotipi che ancora oggi impediscono alle persone autistiche e con disabilità di apprendimento di raggiungere il loro pieno potenziale. Durante questa settimana, la comunità ADHD e altre comunità neurodiverse si uniscono per celebrare la diversità delle menti e dei cervelli, diffondere consapevolezza e promuovere l’accettazione e l’inclusione. Attraverso eventi, risorse e iniziative di sensibilizzazione, la settimana mira a educare il pubblico sull’ADHD e incoraggiare la comprensione e l’empatia. È un momento per condividere storie di successo e di ispirazione, sottolineando le qualità e le capacità uniche delle persone neurodiverse.

La giornata di orgoglio alla neurodiversità

Sempre nel 2018 ha avuto luogo anche la prima edizione della Giornata di orgoglio alla neurodiversità il “Neurodiversity pride day”, voluta per impegno della Neurodiversity Foundation di Amsterdam. La giornata dell’orgoglio alla neurodiversità si tiene ogni 16 Giugno ed è un’iniziativa creata da e per le persone neuro-divergenti, tra cui autistici, ADHD, dislessici e molti altri. Scopo di questa giornata di orgoglio è celebrare l’unicità della neurodiversità e come ognuno di noi, con le sue differenze, aggiunge bellezza a una società altrimenti neurotipica. Il Neurodiversity Pride Day alla sua sesta edizione oggi rimane un’occasione che promuove abbracciare la propria diversità neurologica e gioire del fatto che queste differenze rendono il mondo un posto più bello per tutti noi. Durante questa giornata, la comunità ADHD si unisce per sfidare gli stereotipi e gli stigmi associati al disturbo, promuovendo l’accettazione di sé e degli altri.

5 cose che puoi fare durante una celebrazione del calendario ADHD

Durante una celebrazione sull’ADHD, ci sono diverse azioni che puoi intraprendere per partecipare attivamente e diffondere la consapevolezza:

  1. Informarti: Leggi libri, articoli e risorse affidabili per approfondire la tua comprensione dell’ADHD. Acquisire conoscenze ti permetterà di essere più empatico e di sostenere meglio le persone con questa condizione.
  2. Condividi storie: Racconta le storie di persone con ADHD per promuovere la comprensione e combattere gli stereotipi. Lascia che le voci di coloro che vivono con l’ADHD si facciano sentire e ispirino gli altri.
  3. Partecipa a eventi: Ricerca eventi, conferenze o webinar dedicati all’ADHD nella tua zona. Partecipare a queste iniziative ti consentirà di incontrare altre persone interessate e imparare da esperti nel campo.
  4. Lasciati coinvolgere nella tua comunità: Fai parte di gruppi di supporto locali o comunità online per l’ADHD. Scambia esperienze, consigli e supporto con altre persone che comprendono le sfide e le gioie associate all’ADHD.
  5. Parla con un professionista: Se tu o un familiare sospettate di avere l’ADHD o se desiderate ulteriori informazioni sul trattamento, consultate un professionista esperto in questo campo. Possono fornire una valutazione accurata e consigliare le migliori opzioni di gestione. 
  6. Rivolgiti a enti e cliniche specialistiche per ricevere supporto e tutte le informazioni necessarie sulle esperienze che interessano gli adulti con ADHD in Italia. Noi GAM Medical possiamo esserti di supporto in tutto ciò!

L’ADHD merita una maggiore attenzione e comprensione, e dedicare un momento dell’anno a sensibilizzare su questa condizione è un passo importante nella giusta direzione. Durante il mese della consapevolezza sull’ADHD e in altre ricorrenze dedicate alla salute mentale e all’inclusione, puoi contribuire attivamente a promuovere una maggiore consapevolezza e supporto. Continua ad approfondire i temi trattati in questo blog o esplora tutti i servizi offerti sul nostro sito, dove troverai ulteriori informazioni, risorse e supporto per l’ADHD. Insieme, possiamo creare un ambiente più inclusivo e supportivo per tutte le persone che vivono con l’ADHD

Non affrontare le sfide da solo! Se senti di vivere una situazione di difficoltà e sospetti che l’ADHD possa essere coinvolto, non esitare a chiedere aiuto. La nostra clinica online offre un supporto continuativo e personalizzato per aiutarti a superare gli ostacoli. Richiedi supporto oggi stesso e inizia il tuo percorso verso una vita migliore!

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Stai vivendo con l’ADHD da adulto?
Ora puoi scoprirlo

Prima di andare via, ti suggeriamo di leggere questi articoli

Se ti è piaciuto l'articolo iscriviti alla newsletter per non perdere tutte le nostre comunicazioni.

×

Ciao!

Clicca il tasto qui sotto per contattarci su Whatsapp

×