Organizzare una cena no-stress da persona adhd

adhd organizzazione cena: bambini e famiglia

Indice Contenuti

La gestione della cena può essere un’impresa stressante per molte famiglie, ma per gli adulti ADHD (Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività), la sfida può sembrare insormontabile. Bilanciare la spesa, la pianificazione dei pasti e i programmi impegnativi può mettere alla prova anche le persone più organizzate. Quando sei ADHD preparare la cena può sembrare un ostacolo insormontabile e talvolta irritante. Tuttavia, con un po’ di creatività, è possibile rendere l’ora di cena più gestibile e piacevole. 

Ecco alcuni semplici trucchi per rendere la preparazione dei pasti un’esperienza meno stressante e più gratificante. 

Pesca il biglietto e non pensarci più

Il primo gioco che proponiamo per rendere la preparazione della cena più facile e divertente è la pesca dei bigliettini. Create due barattoli: in un barattolo mettete i nomi dei membri della famiglia, nell’altro barattolo mettete le idee culinarie. Ogni volta che dovrete preparare un pasto pescate un nome casuale e un cibo casuale. In questo modo non sarà sempre una persona a gestire i pasti ma sarà possibile coinvolgere tutta la famiglia. Se ci sono dei bambini, potrete proporre questo gioco come una sorta di sfida e vedere chi riesce a cucinare il piatto più buono! 

Un’ altra variante della pesca del bigliettino è inserire nel secondo barattolo solo gli ingredienti: in questo modo ognuno dovrà pescare cinque ingredienti diversi e riuscire a completare una ricetta. é un ottimo modo per scoprire nuove ricette e rinnovare la cucina a casa, mantenendo sempre il fattore divertimento. 

Chi vince pianifica il menù!

Questo gioco è da svolgere nel weekend. Verrà svolto un torneo di carte ogni domenica dove chi vince sarà incaricato di stabilire il menù della settimana e non dovrà cucinare, mentre gli altri membri della famiglia saranno tutti coinvolti nella preparazione dei pasti. In questo modo si alterneranno settimane più piacevoli a settimane dove si proveranno le ricette preferite di un altro membro della famiglia. Questo gioco è ottimo per creare della sana competizione ma anche per coinvolgere tutti i membri della famiglia nelle preparazioni dei pasti. Inoltre, avere un menù settimanale già pronto renderà più semplice e veloce fare la spesa e pianificare la settimana. Per le persone adhd la parola “pianificazione” dovrebbe essere una parola d’ordine e questo gioco aiuta molto sotto questo punto di vista. 

Cena a tema, ma ognuno a modo suo

Per questa attività verranno scelte ogni giorno dei temi culinari, ad esempio cucina emiliana, napoletana, straniera… e ogni membro della famiglia dovrà presentare un piatto a scelta che sia in linea con il tema della giornata. Tutti i membri della famiglia assaggeranno i piatti degli altri e, a votazione, si deciderà qual è il piatto più buono. Il vincitore sarà poi incaricato di scegliere il tema del giorno dopo, in base al suo piacimento. 

Questo gioco mette al lavoro tutti i membri della famiglia ma sempre mantenendo il fattore divertimento. è fondamentale, per le persone adhd, avere una pianificazione dei pasti tramite il tema del giorno: in questo modo potranno organizzarsi mentalmente e impegnarsi nella creazione di un piatto che soddisfi il gusto della propria famiglia. 

Coinvolgere i bambini nella cucina per diminuire lo stress 

Incoraggiare i bambini a partecipare alla preparazione della cena può avere molti benefici. Se i bambini possono essere coinvolti, è più facile farli mangiare e questo è particolarmente utile se i bambini sono adhd. Coinvolgerli può significare fargli scegliere il pasto, aiutare con la preparazione degli ingredienti o semplicemente partecipare alle attività di cucina adatte a loro. I bambini che si sentono parte del processo saranno più entusiasti di mangiare il pasto preparato e saranno più inclini a mangiare alimenti nuovi per loro che, eventualmente, potrebbero non piacergli. Inoltre, delegare alcune responsabilità può alleviare parte della pressione dalla persona che solitamente si occupa della cena, rendendo l’intera esperienza più collaborativa e meno stressante. Se ci troviamo di fronte a bambini adhd, è importante anche introdurre nuovi alimenti che soddisfino le loro preferenze: forzare un bambino adhd a mangiare una cosa che piace solo al genitore è spiacevole sia per il bambino che per la parte genitoriale.  

Strumenti da cucina come alleati per l’adhd

Investire in strumenti da cucina utili può fare una grande differenza per chi è ADHD. Uno strumento utile potrebbe essere la pentola a cottura lenta. Quest’ultima può essere una soluzione ideale: basta inserire tutti gli ingredienti al mattino e, al ritorno dal lavoro, la cena è pronta da gustare. Un altro strumento utile è la moka elettrica: permette di pianificare la preparazione del caffè in modo tale da trovarlo già pronto la mattina. 

Per una persona adhd la cui parola d’ordine è “pianificazione”, può essere un grande aiuto utilizzare questi utensili perché possono ridurre il tempo di preparazione e semplificare il processo culinario, permettendo di gestire meglio le distrazioni e mantenere l’attenzione sui compiti principali.

Tieni a disposizione una vasta scelta di alimentari, meglio ancora se veloci da realizzare

Non bisogna sottovalutare l’utilità dei cibi surgelati o in scatola: le verdure surgelate possono avere più nutrienti rispetto a quelle fresche e non si deteriorano facilmente, rendendole un’opzione pratica. Avere una varietà di ingredienti pronti all’uso può semplificare enormemente la preparazione dei pasti quotidiani e può essere un ottimo escamotage per le emergenze. Inoltre, se sono presenti bambini adhd, poter dare loro ampia scelta alimentare può essere un grande aiuto sia per la preparazione dei pasti che per buona riuscita della cena in generale.  La possibilità di variare frequentemente il menù può mantenere alto l’interesse e l’appetito dei bambini, facilitando al contempo la gestione di eventuali capricci alimentari. 

Chiedere aiuto se si è adhd

Non aver paura di chiedere aiuto nella preparazione della cena, sia che si tratti del coniuge, della babysitter o di un dietologo. Distribuire le responsabilità può ridurre lo stress concentrato su una sola persona. Ad esempio, il papà potrebbe occuparsi della cena il lunedì e il mercoledì, mentre la mamma potrebbe farlo il martedì e il giovedì, lasciando il venerdì come serata della pizza. Questa distribuzione non solo allevia la pressione, ma permette anche a ciascun membro della famiglia di esprimere la propria creatività culinaria. Coinvolgere i bambini nella preparazione dei pasti può essere un modo eccellente per insegnare loro abilità culinarie e alimentari, oltre a promuovere un senso di responsabilità e collaborazione.

La partecipazione attiva alla preparazione dei pasti può diventare una bella attività familiare che rafforza i legami affettivi, creando ricordi preziosi. Coinvolgere tutti nella cucina può trasformare una semplice necessità quotidiana in un momento di gioia e collaborazione, dove ogni membro si sente valorizzato e parte integrante della famiglia.

Dunque, oltre che ad aiutare le persone adhd ad organizzarsi è anche una bella attività familiare che può accrescere il sentimento di affettività l’uno con l’altro.

Non confrontare il tuo adhd con la vita degli altri 

Infine, è importante ricordare che ogni famiglia è unica e ciò che funziona per una potrebbe non funzionare per un’altra. Non confrontarti con chi non affronta le stesse sfide. La chiave è trovare un sistema che funzioni per te e la tua famiglia, accettando che la perfezione non è l’obiettivo. Essere gentili con se stessi e riconoscere i propri sforzi è fondamentale per mantenere un equilibrio sano e positivo. Inoltre, provare affetto per se stessi è fondamentale per convivere meglio con i sintomi adhd e vivere la vita al meglio. 

Dunque, gestire la cena da persone ADHD può essere una sfida, ma con strategie pratiche e un approccio creativo, è possibile rendere questo momento della giornata più gestibile e piacevole. Ogni suggerimento mira a ridurre lo stress e a creare un ambiente collaborativo e armonioso. Ricorda di chiedere aiuto quando necessario e di non essere troppo duro con te stesso. La chiave è trovare un equilibrio che funzioni per la tua famiglia e godere dei momenti di convivialità senza il peso dell’ansia. Inoltre, è fondamentale tenere sempre sotto controllo la dieta degli adulti adhd e dei bambini adhd. Lo studio “Gestione del nutrimento nelle persone adhd” afferma infatti che bambini e adolescenti ADHD potrebbero beneficiare dell’eliminazione o integrazione di determinati alimenti. Coinvolgerli nell’organizzazione di una cena è un ottimo modo per sviluppare la consapevolezza nei bambini adhd sulla loro alimentazione. 

GAM Medical: il blog che ti informa sul tuo adhd e ti aiuta nella vita quotidiana

Abbiamo visto come un avvenimento che può sembrare particolarmente impegnativo per le persone adhd, possa trasformarsi in qualcosa di piacevole e costruttivo per tutta la famiglia. Nel blog di GAM Medical ci teniamo a fornire costantemente consigli per vivere al meglio la vita di tutti i giorni.

Presso la nostra clinica online potrai informarti sul tuo adhd grazie al nostro blog aggiornato quotidianamente. Che aspetti? Visita il blog di GAM Medical.

Troverai una vasta gamma di risorse e articoli che possono offrirti supporto e ispirazione per affrontare al meglio le sfide quotidiane. Non perdere l’opportunità di migliorare la tua qualità di vita con i preziosi consigli di esperti nel campo.

 Visita  il blog GAM medical oggi stesso!

Questo contenuto ha scopo informativo, non sostituisce la diagnosi di un professionista. 

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici e parenti!

Fonti:

  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC10444659
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Stai vivendo con l’ADHD da adulto?
Ora puoi scoprirlo

Prima di andare via, ti suggeriamo di leggere questi articoli

Se ti è piaciuto l'articolo iscriviti alla newsletter per non perdere tutte le nostre comunicazioni.